domenica 27 gennaio 2008

Italiani e Francesi sempre contro!




Le rivalità' secondo me , nascono da anni di lotte, guerre,antipatie , invidie simpatie, inimicizie , ma anche da tanto amore!

Ecco forse sarà' per amore o sesso che quando i francesi calarono in sud Italia nel 1495 fecero nascere una famosa malattia , la Sifilide o anche detta "mal francese".

Pero' sapete come si chiama in Francia questa malattia?? "mal napoletano" .

Ovunque nel mondo si chiama mal francese , solo in Francia si chiama "mal napolitain".
Immaginiamo nel 1495 il concetto di  pulizia , ma va be non e' questo il punto , ma perché' questi francesi tra l'altro invasori a Napoli dovevano dire che sono stati i napoletani a infettarli??
Questo e' uno dei curiosi episodi che ci hanno reso cosi' nemiciamici con i francesi.
Personalmente ho delle antipatie deboli ma fondate nei loro confronti , per iniziare quell'odioso Barthez, poi Zidane e Trezeguet (anche poveri loro juventini) poi Domenech, per non parlare che ogni volta alle olimpiadi tra noi e loro ci separa sempre 1 o poche medaglie una volta li superiamo noi o viceversa.
Poi ci sono storielle simpatiche come la storia (falsa) che ci hanno rubato la Gioconda di Leonardo e anche che ci hanno "rubato" Nizza la città natale di Garibaldi oppure che la nostra bandiera e' ispirata alla loro.

Poi sottigliezze tipo Giro d'Italia o Tour de France, Champagne e Spumante , Colosseo o Torre Eiffel e tante altre..

Personalmente ci sono molte Più cose che me la fanno amare la Francia , Per cominciare un mio sogno realizzabile spero a breve e' vistare Parigi , città che dicono incantevole e credo sia proprio cosi'.

Poi seguono a ruota la baguette,i formaggi, la marsigliese ,le panache (bibita meta' limonata meta' birra) le Mont saint Michel,il pate', Amelie e tante altre ancora!

Non so se amare o no la loro lingua con quel tono e quella erre cosi' musicale e caratteristici , c'e una teoria strana elaborata da miei parenti(moglie e cugino) il quale dice che a lungo andare la bocca dei francesi si modifica fino a modificarla verso il basso ; mah non ci credo tanto, ma comunque...!

Ma ve la ricordate la storia della Disfida di Barletta??? se non e' rivalità' quella??
E per ,concludere secondo voi se ci fosse stato odio, come si sarebbero potute formare coppie come Bellucci Cassel , Mastroianni Deneuve, Sarkozy Bruni, Girardot Salvatori, Accorsi Casta, Manadou Marin, Luciano e Caroline e tantissimi altri????????
Allora in fondo i nostri cugini francesini sono dei gran simpaticoni , certo ho anche una cugina francesina Caroline e sono anche amicissimo alla sua gemellina Graziella', quindi Viva la Francia e Vive L'Italie
Pero' dai quella sera del 2 luglio 2000 mannaggia.........maledetti Francesi ^_^

21 commenti:

Graz ha detto...

io direi Vive Corato'. Vedi che alla fine, i francesi ed italiani vanno d'accordo? no possono vivere l'uno senza l'altro ...
vive l'italie; etla France bien sur !

bellissimo post !

aeneida ha detto...

trovato!!!!
sono solo di passaggio.. scappo a studiare, torno a leggerti con calma!
un saluto!

SoleDiva ha detto...

Io non condivido gli stupidi odi tra nazioni. Le generalizzazioni sono sempre odiose.
Io da argentina sto molto in simpatia con i brasiliani!!
Per altro la Francia mi risulta un paese molto interessante.

Ci andremo mon amour!!

Gennaro ha detto...

Cara Solediva io non ho mai parlato di Odio , ma di rivalita' che non e' necessariamente negativa, dipende da come la si imposta!

Anonimo ha detto...

la storia del furto della gioconda è vera.Meno male che hai il dvd di Piero angela su Leonardo.
Egli infatti durante gli ultimi anni della sua vita vissuti in Francia vendete la Gioconda al re Carlo V.Quindi già possiamo dire che l'appartenenza è francese.Nel 1911 tal Vincenzo Peruggia la rubò convinto che fosse opera italiana.Dopo qualche anno provò a rivenderla a un antiquario italiano che lo denunciò e la Gioconda a quel punto fu restituita.Controlla Wikipedia.
Siccome in Francia ci sono stato e ho avuto la fortuna di visitare il Louvre,posso dirti che avendola vista ho capito che tutt'oggi, e provenendo da un istituto d'arte, l'importanza che si da a quest'opera è spropositata e puramente commerciale.Lo spot mediatico moderno e passato ha fatto della Gioconda un'opera suprema quando non lo è.E si un quadro bellissimo di un grande maestro ma certamente non vale più della Donna con l'ermellino o un Tondo doni o della Madonna di Costantinopoli sita nella chiesa Matrice di Corato.Tutta la storia del sorriso enigmatico e della monna Lisa coi baffi sono tutte stronzate pubblicitarie che servono a rendere la Gioconda più appetibile turisticamente e a fare cartoline sempre più originali.Ti racconto un aneddoto. Quando la vidi avevo 12 anni.La gioconda si trovava in una sala molto grande e aveva una grande parete in fondo alla sala tutta per se e si trovava in una altrettando grande bacheca a temperatura controllata.La sala era gremita di Giapponesi,Americani e quant'altro che cercavano di "rubare" qualche foto perchè il flash era assolutamente vietato.Mi resi conto però che i muri del resto della sala erano pieni di dipinti di autorevoli pittori Italiani che avevano la sfortuna di stare vicino la Gioconda perchè l'attenzione dei turisti era tutta per lei.Di lì ho capito l'importanza della televisione, della pubblicità che rende un opera più importante dell'altra,che rende un Michelangelo più importante di un Hovack o di uno ZT o di un OPPITO MATERANO e questo è assolutamente sbagliato.Questa secondo me è stata una sconfitta dell'arte,perchè l'importanza di un opera artisticamente parlando va analizzata sempre e solo nel suo contesto
Flender

Gennaro ha detto...

Allora caro Fiorello scrivevo sulla storia per cui si dice che i francesi ce l'hanno rubata,non ho mai accennato al furto del Peruggia.
Poi sono d'accordo con te e ci ho riflettuto alla storia delle opere "disprezzate in onore delle piu famose" anche io quando sono andato a vedere il Cenacolo di Leonardo a Milano!

SoleDiva ha detto...

Flender, bel commento!! mi trovi d'accordissimo.

Ringo: con l'odio non mi riferivo al tuo post, che in modo chiaro esprime in fondo il tuo affetto verso i cugini di oltr'alpe! M a a quelli che generalizzano l'odio verso un etnia, spensieratamente. Siano francesi, marrocchini, calabresi, napoletani, ruvesi!...

Kaiser ha detto...

Aùe ma cos'hai contro Tresegè?

Gennaro ha detto...

Per Kaiser una per tutte quel famoso gol contro l'Italia, e poi mi sta antipatico a pelle!

Kaiser ha detto...

beh però con il rigore sbagliato a Berlino ti dovrebbe essere diventato più simpatico... comunque per noi juventini David è un idolo...

Gennaro ha detto...

Diciamo che la gioia per la coppa ha prevalso sulla vendetta , ma in realtà l'antipatia rimane tutt'ora !

Luciano Riccardi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SoleDiva ha detto...

Lichten, come detto prima, sentito con le mie propie orechie: ci sono italiani che "odiano", giusto per..., la Francia, e sopratutto "i francesi" (magari senza mai essere usciti di casa).

Gennaro ha detto...

Una volta Graz e Lyn mi hanno regalato una maglietta francese che ho indossato volentieri, ma qualcuno mi ha dato ironicamente e simpaticamente del traditore.

Anonimo ha detto...

per luciano
6 il primo che finalmente sento che sa la differenza tra nazione e stato
Flender

Luciano Riccardi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Kaiser ha detto...

beh comunque la lingua francesce si presta poco in realtà per i film d'azione... guardate questo...

http://www.wildbunch-distribution.com/site/dante01/site.html

cory ha detto...

Ciaooo io sono francese perchè sono nata in francia e ci vivo ma di origini italiane dai nonni.Io amo il mio paese e amo l'italia forse un po' di più..se dovessi scegliere tra i due non so come farei!nella mi città quasi tutti abbiamo origini italiani e ne siamo fieri,amiamo quasi tutti l'italia e "gli italiani"XD a volte fa arrabbiare quando in italia e che ci parlano ancora della partita perchè sono antipatici verso di noi che siamo francesi per"zidane" pero' non abbiamo chiesto niente e questo porta a volere meno di bene agli italiani,poi in francia e lo stesso che parlano e noi ci ritroviamo tra la francia e l'italia.Poi ci sono anche le ragazze francese che amano i ragazzi italiani,i ragazzi italiani che amano le francese e vice-versa..Amo i due paesi e felice di pensarlo e da dirlo!!!

Luciano Riccardi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

ONESTAMENTE A ME I FRANCESI PIACCIONO, MI PIACE LA LORO LINGUA E ANCHE SE LA FRANCIA NON L'HO VISITATA DALLE IMMAGINI MI PARE CHE SIA STUPENDA. A PARTE QUESTO RINCO TUTTI I CALCIATORI CHE HAI NOMINATO SONO GIOCATORI PER CUI TIFO. LA TUA E' SOLO SANA INVIDIA SPORTIVA, LA TUA ROMA NON SI PUO' MICA PERMETTERE FUORICLASSE DEL CALIBRO DI ZIDANE E TREZEGUET!? CHE SERATA QUELLA FINALE DI EUROPEI, LA SCUOLA CALCIO JUVE PURGA L'ITALIA CON DAVID TREZEGUET...! EH? A PROPOSITO, NEL TUO PROSSIMO POST, EVITA DI PARLARE ANCORA DEI NAPOLETANI E DELLA LORO IGIENE PERSONALE PERCHE' MANCHI DI RISPETTO, SENSO CIVICO ED EDUCAZIONE NEI CONFRONTI DI PERSONONE CHE GIA' DEVONO AFFRONTARE UNA PIAGA COME QUELLA DELL'EMERGENZA RIFIUTI, E NON PER COLPA LORO! STATE DIVENTANDO RIPETITIVI TU E FLENDER. VORREI VEDERE VOI COME VI SENTIRESTE AL POSTO LORO, CON GLI OCCHI ADDOSSO E SOPRATTUTTO GIUDICATI!... GIGGIONE

vecchiocuore ha detto...

Per Luciano Riccardi. Scusa ma non sono daccordo con te . Forse sono un italiano un po anomalo( nel senso che non mi lamento , visto che qua sismo i campioni del mondi di lamentele) , ma credo che qui da noi le cose funzionino molto ma molto meglio di come i media giornalistici vi dipingano. E poi scusami ma gli scandali politici ed economici ci sono stati anche in francia. Stai tranquillo che qui in posta ormai hai tutti i servizi che vuoi; l'unica cosa è che forse se vai i primi lunedì di ogni mese devi fare un po di coda perchè le persone vanno a ritirare la pensione. LI livello di vita è molto simile , il clima pure, li mare anche , la neve idem. Ah tra l'altro le rivalità vere sono quelle del secolo scorso, date dalla storia e dalla politica. Ora si sono ridotte alle partite di calcio, per cui per me non sono rivalità