giovedì 24 gennaio 2008

La VERA mozzarella di bufala.


Se esiste una VERA mozzarella di bufala, senz'altro ne esistera' una falsa!
Altrimenti perche' ci sarebbero dei cartelli ovunque con questa dicitura in gigante esposta con la parola "vera"???
Il punto e' ma quella falsa da cosa viene prodotta??? Non entro in merito a cosa sto pensando , ma per un attimo ho pensato , mettiamo che io acquisto una "VERA" VERA MOZZARELLA DI BUFALA, e vedendo il sito ufficiale del consorzio ho notato che la maggior parte della produzione e' nella provincia di Caserta e nel basso Lazio, quindi se sempre la "VERA" mozzarella arriva di li' sara' stata prodotta da "VERO" latte di bufala casertana.
Adesso io mi chiedo , ma quella povera bufala avra' sicuramente inalato diossina che si sprigiona giornalmente dalle tonnellate di rifuti che tranquillamente staziona e brucia nei campi casertani??!?? A quanto pare si! E avra' mangiato un po di fieno coltivato da campi colmi di rifiuti soldi urbani??!!!??!? MI sa di si!
Quindi mi conviene quasi quasi trovare un negozio in cui c'e la scritta "Qui si vende la FALSA mozzarella di bufala"

3 commenti:

Luciano Riccardi ha detto...

Giusto.
Io posso solo avanzare un piccolo ricordo di qualche anno fa, quando sono andato con un "cugino" pugliese ad acquistare mozzarella di bufala.
Non ce ne era più e ne abbiamo comprata una "normale" di vacca.
Però abbiamo detto a pranzo che era di bufala: e tutti a riconoscerne la squisita bontà!!!! :D

Anonimo ha detto...

hai fatto la scoperta!!!!
infatti i casari di quelle zone hanno avuto cali di vendite del 30% in questo periodo
pensa che i punti vendita stanno apponendo sulle confenzioni diciture tipo "questo prodotto non è campano"
flender

Anonimo ha detto...

CHE PAZZERELLONI QUESTI CUGINI! COMUNQUE LA MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA CONTAMINATA O NO RIMANE SICURAMENTE LA MIGLIORE MOZZARELLA IN CIRCOLAZIONE. W LA DIOSSINA E LE VACCHE CASERTANE. GIGGIONE