domenica 25 maggio 2008

Divieti ferrei all'italiana





Alcuni giorni fa' passeggiavamo nei dintorni del parco comunale di Corato e all'entrata c'era un cartello (foto1) in cui si vietava molto chiaramente l'ingresso ai cani, e alle biciclette, (per rispetto ai cani non hanno voluto fare vedere loro il parco) va be tanto noi non stavamo ne' con il cane e ne' con la bicicletta quindi siamo entrati .
Sulla bellezza di questo parco ho sempre avuto dei forti dubbi , e credo non sia l'unico, visto che con la citta' questo parco non ha avuto dall'inizio un buon feeling , comunque i gusti son gusti , ma il deterioramento e il quasi abbandono delle strutture e' cosa palese.
Il vialone principale e' interrotto a un certo punto da transenne che impediscono l'accesso , poi la pseudofontana e' abbandonata con ferraglia arrugginita, e insomma solo un percorso sul prato e' fruibile con giostrine dei bambini.
Comunque tralasciando le note personali ,dopo un po di corsetta , abbiamo notato sul piazzale del parco , una griglia per parcheggiare le biciclette(foto 2) ; ma all'entrata c'era scritto chiaramente vietato l'ingresso alle biciclette!!!!!
E che che fa' quella griglia all'interno??????
Se fosse stata pensata per parcheggiarle , visto che c'e il divieto di entrata, sarebbe stato più logico posizionarla fuori in prossimità dell'entrata non vi pare????
Questo divieto stupido mi ha fatto ricordare un'aneddoto molto più idiota che mi e' capitato a Roma nel 2006 per un concerto allo stadio Olimpico.
Stavamo entrando nello stadio e c'erano parecchi uomini delle forze dell'ordine , mi hanno fermato per una perquisizione e mi dicono che c'era un divieto di introdurre nello stadio bibite alcoliche e bottiglie di tutti i tipi .
Una perquisizione fatta veramente male perche' avevo una bottiglia d'acqua piena , e inoltre potevo aver avuto tranquillamente molta altra roba pericolosa e il tizio non si e' accorto di nulla , ma va be, non e' tanto questo che mi fece ridere perche' in mezzo a tante persone la confusione e' tanta , ma una cosa ancora piu ridicola, cioe' che all'interno dello stadio c'era un tipo che vendeva birre e altro con tanto di bottiglie alla vista sia degli organizzatori che delle forze dell'ordine, quindi una farsa.
Per Concludere mentre uscivamo dal parco , ho visto entrare il guardiano o credo fosse lui , con tanto di motorino strombazzante.
Viva i Divieti ferrei all'italiana.

6 commenti:

Peppe ha detto...

Siamo tutti napoletani!

SoleDiva ha detto...

Ma tu non hai visto nulla, io che frequento due volte a settimana il parco, e faccio le mie lunghe camminate ti dico che oltre al motorino del tizio (all'ingresso) ci sono certi uomini, non so se siano giardinieri, che si aggirano nelle parti dove la gente corre, al centro, con biciclette e motorini, sono veramente ridicoli, mentre si cura l'erba stanno loro a rovinarla.

Luciano Riccardi ha detto...

Beh, io aggiungo allora un aneddoto: ricordo che circa venti anni fa, quando ero alla Regione Lombardia per cercare un finanziamento agevolato per l'acquisto della prima casa, ci dissero chiaro e tondo: "dovete entrare là, dove c'è scritto VIETATO ENTRARE".

Anonimo ha detto...

io non vedo il parco comunale ridotto così male
beh si somiglia al cimitero "re di puglia" però è ben frequentato.Inoltre
penso che il guardiano però possa essere esentato in qualche modo
flè

SoleDiva ha detto...

Fle, sai che con un terreno cosi grande una cosa piu bella poteva venir fuori, da noi i parchi sono fatti, programmati, e curati di gente che se ne intende almeno un po, ad esempio (io lo frequento molto, è l'unico luogo verde di Corato e stare nella natura mi da una marcia in piu) non ci sono piante, alberi belli ne posizionati bene, ci sono spazi verdi lasciati al caso, a volte l'erba è lunga, e ci sono uno o due alberi con dei fiorellini molto profumati che potrebbero essere di piu dato che passare tra di loro è una meraviglia per il naso, mancano dei fiori, ma cio significherebbe piu cure, che nessuno è disposto a dargli, ma dico io un posto di lavoro in piu e uno stipendio dato a uno che lo meriti facendo il suo lavoro, no?
Uno studente di botanica lo farebbe volentieri, manca solo un po di testa.
E che dire dello "stabilimento" potevano benissimo evitarsi lo spreco di soldi in cemento che non fa altro che togliere verde, io lo abbaterei.
Ma è un bel posto per i bambini, con i giochi al centro che non danno fastidio agli "atleti".
Non è proprio orrendo, ma manca un po di abbellimento e lavoro.

kaisermode ha detto...

Sono un utente piuttosto regolare della villa comunale (soprattutto in questo periodo di dieta ferrea) e posso dirvi che spesso mi son trovato a dover scansare mentre corro le biciclette dei bambini che ti sbucano da tutte le parti... e cio non è bello, soprattutto perche mentre corri sei costretto a guardare dove metti i piedi onde evitare di cadere, dato che il percorso-vita è abbastanza sconnesso (in media con le strade di corato). Per quanto riguarda i "guardiani", il fatto che usino i motorini per girarsi la villa (che comunque ha un percorso di 1.2 Km, glielo condedo, in quanto per lo meno stanno attenti a non venirti addosso e comunque si girano tutto il percorso. Poi volevo rispondere a Gennaro in merito al divieto ai cani... per fortuna è così... altrimenti oltre che alle buche e alle biciclette, dovremmo stare attenti anche alle..... capisc a me...