domenica 5 ottobre 2008

Abbiamo più auto , più telefonini e TV che in qualsiasi Paese dell'UE



.............abbiamo più auto pro capite di ogni Paese europeo, più telefonini e TV che in qualsiasi Paese dell'UE.......

Queste sono le parole che ha detto il nostro presidente del consiglio Berlusconi pochi giorni fa durante una conferenza stampa a proposito della solidità (economica???) dell'Italia.
Vedo gente che ha auto solo per farsi giri su giri mostrandosi come un beone.
Vedo gente che ha 4-5 cellulari solo per comunicare (tra decine di persone) alla madre di non mettere la pancetta nel sugo.
Vedo gente che ha il televisore solo per vedersi Maria De Filippi .
Tirando le somme ..........

Io ho paura di quelli che guidano un'auto parlando al cellulare mentre guardano la TV , sempre in in auto.
D'altronde e' anche vero che non tutti quelli che hanno cellulari, televisioni e auto sono dei criminali, ma conosciamo benissimo le regole italiche , quindi e' del tutto detto su come si comporta un imbecille, e come sappiamo ,di imbecilli ce ne sono sempre tantissimi in giro.
Purtroppo non e' una figura mitologica , e' l'italiano medio , altro che solidita' signor presidente.

17 commenti:

Polissone ha detto...

societa di consumo ...

Gennaro ha detto...

Certo Graz ma societa' di consumo significa esere evoluti??
Secondo me forse!

abc ha detto...

Si può leggere ciò che dice il B in un altro modo: ovvero quante cose "inutili" abbiamo?

Peppe ha detto...

Forse direi che non vantiamo solo questo primato, ce ne sono altri che non cito per non essere troppo retorico, ma che comunque sui quali non facciamo una bella figura.

Spinoza ha detto...

Abbiamo più auto della media europea? Per forza, i nostri trasporti pubblici sono peggiori della media europea. Abbiamo più telefonini della media europea? Per forza, l'allaccio di una linea telefonica fissa costa 300 (trecento) euro.

Mi sembra più che normale.

abc ha detto...

Ad essere sincero io ho pagato molto meno per allacciarmi alla rete telefonica, credo circa 85 euro...

Gennaro ha detto...

Io invece 240 € circa!

aeneida ha detto...

ora sono ufficialmente a parma!!!
e io di cellulari ne ho 3! consumisssssssssssimo!!!

Brisa ha detto...

Beijos e abraços dessa brasileira!!

aeneida ha detto...

la propritaria della casa non vuole che facciamo buchi nel muro.. quadri nn me ne son portata, ma con calma la sto arredando.. poi posto le altre foto.. oppure vieni e mi porti un bel quadro!!!

Spinoza ha detto...

Cosa diavolo te ne fai con 3 cellulari? Che, uno solo non basta?

Anonimo ha detto...

conosco un tale che ne aveva 5
non so come faceva a rimbecillirsi http://www.myspace.com/flender
flender

Anonimo ha detto...

pardon a non rimbecillirsi

Nunzio Calò ha detto...

Il Cavaliere ha dimenticato che abbiamo anche il più alto numero di decoder digitali nel mondo... oppure ha avuto un rigurgito di coscienza dovuto alla consapevolezza che quelli, i decoder, non li avrebbe comprati nessuno se non li avesse pagati "Pantalone". Pensate a quanto è stato abile: ha concesso un contributo "statale" per acquistare un decoder prodotto dal fratello per vedere le partite a pagamento della sua squadra di calcio vendute dalla sua televisione.
In ogni caso c'è un sistema alternativo al PIL e al numero delle televisioni possedute per valutare lo sviluppo degli Stati, ed è stato definito dall'ONU e viene misurato ogni anno (parlo dell'indice di sviluppo umano): non stiamo messi benissimo!
Come non stiamo messi bene come numero di connessioni a Internet (uno dei sistemi più democratici che io conosca per informarsi) per abitante: nel 2000 eravamo sotto l'India! Temo non siamo messi bene neppure come numero di libri e dischi acquistati: persino in Venezuela scrivono da trent'anni sui supporti "il disco è cultura". Da noi sono considerati un lusso, e quindi costano più che altrove.
Ma il paradigma più evidente di quanto stiamo arretrando culturalmente è proprio lui: il Cavaliere! Per fortuna inizia a seguirci a ruota anche la Francia con quell'altro di cui non saprei scrivere il nome. Messi uno accanto all'altro... Totò e Peppino!

Blogger ha detto...

Ciao Gennaro, piacere Dario, Italy Italia.
Guarda io ho vissuto in Africa e ho studiato queste cose.
Questi sono parametri di sviluppo per paesi in via di sviluppo ma note negative per paesi europei.
Il cavaliere delle forze del bene parlava, gli italiani ascoltavano e gli inglesi ridevano.
Io ero un italiano che, sapendo, piangevo.
Ciao e a presto sul mio o tuo blog.
Dario
ITALY ITALIA

zuzu72 ha detto...

bhe questa è la dimostrazione che alcuni i doni li sprecano!

Anonimo ha detto...

Al di la dei costi di allacciamento della rete fissa e l'inefficienza dei trasporti pubblici, frose dovremmo cominciare a riconsiderare l'effetiva utilità di certi beni.


Felice