mercoledì 8 ottobre 2008

Blade Runner e' una bambina giapponese



Ho letto oggi questo articolo.

Parla di uomini non uomini, robot che vogliono essere uomini o di uomini che vogliono tutto questo?!?!?!
Ho subito pensato al film "Blade Runner " (uno dei miei preferiti.
Entrambi mi hanno fatto riflettere fino a cosa l'uomo arrivera', e poi mi son chiesto, ma l'uomo potrà ancora stupirsi di cosa potra' fare??
Ci sono delle strane situazioni nell'epoca in cui viviamo , oggi l'uomo conosce i segreti dell'atomo, costruisce replicanti, si dice che sia stato sulla Luna, e altre diavolerie scientifiche e tecnologiche , ma crede ancora a favole tipo Adamo ed Eva, sta andando troppo avanti, o certe favole lo trattengo ancora ???
L'etica vale ancora o sara' spazzata via??
L'uomo ha ancora degli obiettivi , dei traguardi??
Abbiamo scoperto e fatto tutto o e' solo una minima parte???
Costruirà robot che pensano?
Oppure l'ha gia fatto??
I robot ci aiuteranno o ci si rivolteranno contro come nel film??
Vedremo negli occhi un replicante e ci dira' "Cogito , ergo sum"Come diceva Pris nel film??
Questi interrogativi mi lasciano dubbioso , ma nel frattempo mi rilasso ascoltando e guardando quel meraviglioso film .

4 commenti:

Spinoza ha detto...

Vabbè dai... è solo un manichino...

Nunzio Calò ha detto...

I nostri figli andranno in un qualche negozio e troveranno delle bustine con qualcosa dentro e con foto di un bimbo a varie età sull'etichetta. La compreranno, la porteranno a casa, la insemineranno da qualche parte e dopo nove mesi avranno un figlio (o perlomeno tale lo considereranno) che cresce in base alle figure sull'etichetta. Il prodotto sarà garantito per 18 anni e Mi manda Rai Tre si occuperà di quei casi in cui il prodotto non rispecchia l'indicazione sull'etichetta.
Ma ci saranno quelli che, beati loro, crederanno ancora ad Adamo ed Eva e se la spasseranno alla grande senza spendere soldi con le bustine!

Peppe ha detto...

Leggende metropolitane!

Vincenzo ha detto...

L'inquietante bambina