domenica 12 ottobre 2008

Confusione postale





Mi capita certe volte di spedire qualcosa e come tutti credo mi reco alla cassetta della posta per imbucare .

Ma ecco che mi trovo davanti un cartello che mi avverte che dal lunedì al venerdi' il ritiro' avverra' alle ore 10, mentre il sabato attenzione avverra' sempre alle ore 10.

Tutto cio' scritto anche in inglese, perche' se chi capisce l'italiano deve stupirsi lo deve fare anche chi capisce l'inglese.

Adesso ho 2 considerazioni da fare :
1 perche' non scrivere "dal lunedi al sabato ritiro alle ore 10"??
2 Perche' se scrivono alle ore 10 il ritiro avviene alle ore 12??

5 commenti:

aeneida ha detto...

usare le mail??? ti fidi ancora della posta??? scherzo!! è che conoscendo personalmente un postino non mi fido più di nulla!!!

e certo che qui è un'altra storia.. e poi parma è collegata benissimo e ti sposti come vuoi!! e poi perchè devo tornare li?? sto cosi bene qua!!! inutile che te lo ripeta.. quando vuoi passa a trovarmi! buona serata!!!

Anonimo ha detto...

Ma lo sanno tutti che il ritiro avviene alle 12.00
Beh scrivono che il ritiro avviene alle 10.00 anche il sabato per darsi un tono...forse.
E poi perchè lamentarsi che è scritto in inglese.

felice

Vincenzo ha detto...

Motivazioni?
Prova a chiederle in posta centrale.
Io vedo l'adesivo da un altro punto di vista: scrivendo dal lunedì al sabato avrebbero accorciato l'adesivo e risparmiato materiale.
Purtroppo le parole "risparmio" e "buon senso" non si conosco più.

Peppe ha detto...

Le poste? E chi si fida più di loro! Requiem.

Nunzio Calò ha detto...

Io ho fatto un "postaseguimi" quando ho traslocato e hanno restituito al mittente almeno due raccomandate (quelle che ho scoperto) inviatemi al vecchio indirizzo. Appena ho un po' di tempo libero faccio causa per 800.000,00 euro: una era una convocazione a concorso da Dirigente! Il problema fondamentale di poste italiane, secondo me, sta nell'aver voluto diversificare l'attività: vogliono vendere libri, cd, pentole e suppellettili varie, titoli finanziari, ecc... e hanno perso per strada il loro servizio fondamentale. Neppure il postino suona più due volte... se ha una raccomandata da far firmare, invece, non suona neppure una volta e si limita a lasciarti un incomprensibile tagliando giallo che ti autorizza a litigare con una svogliata signora addetta a smistar pacchi nel tardo pomeriggio! Mi è capitato pure di far notare a una impiegata che stava bestemmiando perchè non riusciva a mettere dei timbri su un pacco che volevo spedire (avvolto completamente nel cellophane) che sulla mia testa c'era il suo amministratore delegato che spiegava in TV quella totale innovazione che costituiva il "timbro digitale" appena introdotto. Si è incavolta, ha chiamato il direttore... non era più nella pelle! Una pazza!