domenica 30 marzo 2008

Calcio impazzito


Il calcio moderno non mi piace più'.
Purtroppo da anni il calcio o meglio l'organizzazione calcio, sta sprofondando verso il baratro.
Tutto e' iniziato con le squadre quotate in borsa poi i posticipi , poi anticipi, poi spezzatini, poi moggiopoli, poi sospensioni per morti , e l'ultima grand e novita' dei geni di lega e fgci si giocherà' il posticipo del lunedì WOW!!!!
Mi ricordo d a bambino i miei bei pomeriggi con "Il calcio minuto per minuto" e dopo "90° minuto" grandi programmicon conoscitori veri , si aspettava circa le 18-18,30 per vedere i gol , adesso invece siamo invasi da tette e cosce che ci presentano il campionato con dubbia conoscenza dell'argomento calcio (cosa direbbe del calcio di oggi Gianni Brera)????.
Mughini ,Biscardi, liti , risse, morti , tornelli, auto bruciate , tutto fa brodo in questo calcio moderno.
Oggi e' morto un ragazzo di 28 anni purtroppo e mi dispiace , ma cosa centra con il calcio???
Muoiono ogni domenica in Italia centinaia di persone e tra queste ci saranno anche dei tifosi di calcio , allora si dovrebbe fermare ogni volta il campionato???
Se muoio io domenica per qualsiasi cosa per favore non fermate la partita della Roma!!!

venerdì 28 marzo 2008

Paese perfetto


Il paese perfetto secondo me non esiste.
Leggete qui.
Quando si vede qualcosa che va male subito si pensa che i migliori in questo campo siamo noi Italiani, e per la verita un po e' vero!
Ma se succede anche all'estero???
Sicuramente moriranno anche all'estero le persone per malasanita', ma quando succede in Italia ......
Anzi addirittura in un meta' dell'Italia si dice che "e' successo per un'incidente, una fatalita' " invece in un'altra un po piu giu si dice "eh fanno schifo sti ospedali della terronia".
La condizione di Napoli la conosciamo tutti , ma anche nella civile Bruxelles ho notato quasi la stessa spazzatura di Napoli , a dir le verita un po meno.
Sicuramente la diossina c'e in un po di Mozzarelle napoletane e anche per un po' di altri alimenti italiani, ma recentemente sono arrivati container di pomodori con schifezze varie dalla Cina, ne avete sentito parlare?!?!?!?
Io credo che su queste cose che vanno male in Italia ne abbiamo chi meno chi piu un po di "merito" tutti.
Ma anche credo che in tutto il Mondo sia una schifezza altrettanto , ma quando succede in Italia ehhhhhh si alza un polverone!!!
Perche????
Quindi il paese perfetto non esiste e stop.
Anzi no, esiste sapete qual'e'???
Quello che vi mostrano i Testimoni di Geova sulle loro riviste quando si vedono uomini e donne con bambini tutti mezzi nudi con un bellisismo tempo e con leoni e tigri che vi passeggiano accanto e non vi mangiano!!!!!
Ah che bello avere in casa un leone che si lascia accarezzare ,dai come si fa ad andare in questo paese????

lunedì 24 marzo 2008

X settimana della cultura (negata)


Bellissime iniziative ci circondano , la cultura messa in evidenza questa settimana con la X giornata della cultura , ma di cosi' culturale oggi non ho visto nulla .
Vi racconto quella che doveva essere una cronaca di una giornata "culturale ".
Oggi guardando la TV c'e stato un servizio in cui si parlava di questa iniziativa parlando dei vari siti culturali pugliesi e, tra i tanti si parlava anche del museo" Jatta" di Ruvo di Puglia e il giornalista spronava i cittadini a riempire i musei!
Bene, ci siamo detti, approffittiamo di questa occasione e nel pomeriggio andiamo a Ruvo a vedere il famoso museo "Jatta"
Gia conoscendo le varie organizzazioni italiane, ho prudentemente consultato una pagina web per i vari orari straordinari e infatti l'ho trovata qui quindi,pensavo che andando nel pomeriggio tranquillamente avrei trovato aperto!!!!
Ma nulla di tutto questo e' successo, l'apertura straordinaria pavoneggiata nel sito era solo una chimera !!!!!!
Un vecchio portone chiuso , ecco cosa ci ha riservato la cultura !!!!!!
Delusi e arrabbiati abbiamo suonato un campanello chissà forse qualcuno ci avrebbe illuminato, ed ecco che una signora ci apre e subito ci annuncia "Il museo e' chiuso" e io gli dico "Ma guardi che ho stampato la pagina della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia ed e' scritto che sarebbe stato aperto nel pomeriggio" , sempre sorridente mi dice " eh lo so mi dispiace ma hanno fatto casini non e' colpa mia, ma se volete, potete vedere l'appartamento privato della famiglia Jatta a soli 5 € a persona" !!!
Delusi e schifati abbiamo abbandonato il museo non prima di sentirci dire dalla signora " eh lo sapete come vanno le cose in Italia"
Organizzazione scadente , lo specchio della nostra nazione , settimana della cultura negata la chiamerei io!!!
Ma non rassegnato ho scritto 4 mail a enti prepostie, aspetto (se risponderanno) le varie scuse o colpe scaricate come al solito!
Dulcis in fundo, il numero verde del ministero per l'iniziativa dopo 10 minuti di attesa e' rimasto con la frase " attenda in linea un nostro incaricato le risponderà presto".........
....mi rimane ancora in testa la frase della signora " eh lo sapete come vanno le cose in Italia"..........

mercoledì 12 marzo 2008

"Errori" di stampa



CRONACHE Era un italiano immigrato.

Aveva 110 anni. I sopravvissuti restano in 13


Ho letto questa notizia poco fa , ma sinceramente non ho capito se era l'ultimo o no !!!

E non oso immaginare quante notizie anche PIU IMPORTANTI DI QUESTE FANNO "FINTA" DI SBAGLIARE!!!!!!!

lunedì 10 marzo 2008

Semplice riciclaggio



In questi ultimi tempi si parla tanto di rifiuti, riciclaggio e tante altre stupidaggini.

Ma le uniche " idee" scovate dai nostri geniali amministratori sono state quelle di creare termo valorizzatori , discariche nuove, o peggio ancora di "spostare" tonnellate di rifiuti in giro mettendoli qua e la.

Naturalmente tutto questo con dei costi economici sborsati da tutti noi Italiani e non solo Campani.

Adesso io non entro in merito sulle varie "idee", ma vi voglio raccontare un'aneddoto che mi e' capitato in Norvegia.

Nel 2005 siamo stati li' per una vacanza e abbiamo affittato una capanna di pescatori, e per il cibo andavamo a rifornirci in un piccolo supermercato .

Praticamente succedeva che se predavamo un bottiglia di bibita pagavamo circa 2 o 5 corone (adesso non ricordo bene) di cauzione in p al prezzo di vendita, poi quando le varie bottiglie erano vuote le si mettevano in un distributore e ti restituivano le monete indietro.

Questo succedeva anche con le bottiglie in vetro e con le lattine in alluminio.

In giro per la città naturalmente , non si vedeva buttata tutta questa roba per terra, e io credo che 1 sia per la civiltà' di quel popolo e 2 per la questione della cauzione.

E' un'idea semplice e non da genii, e ricordo che si faceva tanti anni fa anche da noi, per le bottiglie di vetro dal salumiere!

Il progresso invece in Italia ha prodotto tonnellate di rifiuti e" idee geniali" .

lunedì 3 marzo 2008

Archeolgia recintata


Recintare il Colosseo e vederlo a distanza?
E' un'idea.
Eh si perché' nel mio Comune se si vuole vedere un Monumento archeologico antichissimo vale questa idea!

Ieri pomeriggio , abbiamo avuto voglia di vedere un Monumento che per varie vicissitudini che scoprirete p avanti ,ci era stato quasi impossibile vederlo prima! O meglio, io lo avevo già intravisto anni prima , ma solo perché' mi ero perso nei campi per cercarlo.
Volevamo vedere il famoso "Dolmen di Corato Chianca dei Paladini"

Bene, innanzitutto ci avviamo per via Ruvo e nell'incrocio che va' per il "Fascio" (monumento a forma di fascio littorio edificato nel ventennio fascista) incrociamo un cartello che ci indica la direzione per il Dolmen.
Peccato pero' che quello sarà' l'unico cartello di indicazione che troveremo.
Cominciamo a trovare qualche stradina o via o vialetto che potrebbe portarci alla nostra destinzione, ma nulla, ogni stradina ci porta verso campi o proprietà' private.
Ormai stiamo da 15 minuti percorrendo quasi tutte le strade di quella zona , ci stiamo quasi scoraggiando e si decide di tornare a casa , quando per caso entriamo in una villetta e chiediamo al proprietario lumi sulla questione , e ci accorgiamo che arriva un altro uomo a bordo di un carretto trainato da un cavallo che si offre di accompagnarci al monumento.
Quindi il cavallo avanti e noi dietro con l'auto che percorriamo le stradine strette e finalmente dopo altri 10 minuti arriviamo a un campo e il tipo ci fa cenno che siamo arrivati.
Lasciamo la macchina nel campo verde perche' non ci sono strade che conducono fino la , o meglio dopo scopriamo che c'e ne' una in costruzione , ma impercorribile!
Scorgiamo a un centinaio di metri il Dolmen con una recinzione di ferro, e nei paraggi c'e una vera e propria discarica di detriti vari, addirittura pericolosi come eternit, o sacche di misteriosi prodotti chimici , poi cumuli di terra, pietre ,cemento e anche una sorta di costruzione che sembra una tribuna in cemento armato!
Il Dolmen non si puo' vedere se non attraverso una recinzione di circa 2 metri , oppure si puo' scavalcare comodamente e agevolmente .
C'e stata pero' una mente geniale che almeno ha pensato bene di mettere un cartello con cenni storici fuori la recinzione (meno male) .
Quindi da questa visita ho dedotto molte cose.
1 Il Dolmen lo si puo' visitare se uno e' coratino e solo se si conosce o l'Archeoclub , oppure un uomo fornito di cavallo.
2 Se un turista per caso dall'Azerbaigian vuol vedere il Dolmen(magari trovato facendo una ricerca su internet o sul sito della Pro Loco ) , semplicemente non puo'.
3 Se si vuole vederlo a pochi centimentri ci vuole un duro allenamento per scavalcare la recinzione, oppure essere campioni di salto in alto.
4 La vista la si deve organizzare tempo prima, perche' si deve avvisare un tipo che ha le chiavi del cancello, o altrimenti deve accompagnare sul posto, e se non c'e nessuno, rivolgersi sempre dal tipo con il cavallo.
5 Naturlamente se piove portarsi con se stivali di gomma perche' bisogna attraversare montagne di monnezza pericolasa e fango perche' non ci sono strade.
Avrei finito........ , solo un'ultima cosa , sapete se le tombe di san Magno le hanno gia recintate???