lunedì 6 aprile 2009

Paura del terremoto




















Come ogni volta , anche stanotte ho visto il terrore!!!
La mia paura piu profonda vive nel terremoto.
Non c'e cosa al mondo che mi fa più paura!
Mi viene il panico, urlo , mi alzo , non so che fare e comincio ad aspettare che tutto passi e , che quel movimento si fremi.
Un secondo dura tantissimo e non smette mai!!!!!!

Tutto cominciò il 23 Novembre 1980 alle Ore 19.35.
Era domenica avevo 6 anni ero con dei parenti e chiacchieravamo insieme quando all'improvviso, la luce ando' via , e ho ancora nelle orecchie le urla di mia madre e poi non ho capito più nulla solo una corsa tra le scale e mi sono ritrovato giù con altre decine di persone con la paura negli occhi.
Quel ricordo e' incancellabile dentro di me , fortissimo .
Altri terremoti sono venuti negli anni e altri attimi di paura ho provato e ogni volta e' sempre cosi'.
Stanotte ero sveglio e ho sentito per circa 10 secondi il terremoto , poi stamattina ho saputo tutto il resto!
Ancora adesso non mi sono ancora ripreso, ma non e' nulla in confronto alla sofferenza di quella povera gente che sta soffrendo ancora!
Un mio pensiero va a loro , e tutti quelli che non ci sono piu'!

12 commenti:

pierprandi ha detto...

Unisco il mio pensiero al tuo per le vittime di questa triste tragedia... A presto

silvio di giorgio ha detto...

io nell'80 avevo 2 anni, sono di benevento e me lo ricordo benissimo. fortunatamente, pur avendo quel giorno scolpito nella memoria, ho sviluppato una certa "indifferenza" ai diversi terremoti che ho sperimentato in seguito. stanotte non mi sono allarmato più di tanto ma stamattina è stato un pugno nello stomaco trovare gli aggiornamenti dell'abruzzo

Pensieri e parole ha detto...

Stamattina quando ho visto le scene che facevano scorrere in televisione mi è venuto male e purtroppo i terremoti non si possono prevedere o evitare vengono lasciano macerie e morti e se ne vanno...Anch'io ne ho vissuto uno quando stavo in Sicilia paura tanta ma fortunatamente niente danni a cose e persone....Quindi posso capire e condividere la tua paura...A presto ciao..

evergreen ha detto...

Hai ragione! La paura del terremoto è una di quelle che ti rimane impressa per tantissimo tempo.

Caroline ha detto...

Scopro soltanto ora la brutta notte di un quarto, se non metà degli italiani :( che tristezza!!
Non penso che ci siano rimedi per combattere la tua paura, courage!

*Alidiluna* ha detto...

Io avevo 11 anni e vivevo ancora lì..era domenica sera ed io guardavo la "conquista del west" una serie televisiva che non sono mai più riuscita a vedere!ancora oggi se capita che la trasmettano devo cambiare canale!
ricordo quella sera..le ore dopo..i giorni che seguirono!
oggi mi basta poco..anche qualcuno che involontariamente dondola con le gambe su una panchina..il cuore si ferma ed il ricordo di quella terribile sera si riaccende vivo.
nel palazzo accanto al mio riuscirono a scappare tutti nell'ingresso del portone,ma la corrente andò via subito..ed il portone era elettrico..vi lascio immaginare.
Da allora ho cambiato tante città e case..ed ogni volta il mio primo pensiero và al portone d'ingresso..dall'interno deve esserci la maniglia..deve esserci!

@L ha detto...

il terremoto è una forza della natura che più mi fa paura...troppa paura...in pochissimo tempo puoi perdere tutto

frufrupina ha detto...

Ciao Gennaro...io oggi pomeriggio ho sentito due scosse belle forti...mamma ero sola in casa che paura!!io abito al nono piano...ho chiamato lello ero terorizzata...ascoltami caro amico mio,mi hanno inviato questo commento importante...ti prego cerchiamo di aiutarli...fallo girare...un abbraccio.




l presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi chiede che vengano sospese le donazioni di sangue. Invece servono coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d'acqua e tutti i beni di prima necessità.Verranno raccolti da "Fare ambiente", Roma, in Via Nazionale, 243,tel. 06 48029924.Mentre sul sito http://www.modavi.it tutte le istruzioni per far parte delle squadre di soccorso in Abruzzo. AGGIORNATE IL VS STATO.

---------------------------------------------------------------------------------------


EMERGENZA TERREMOTO: NUMERI E LINK (DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE)


Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627


Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:
Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;
Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: http://www.cri.it/donazioni.html

Per enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201 PUBBLICALO PER FAVORE

Peppe ha detto...

Ti faccio gli auguri di buona Pasqua, da estendere in famiglia, ciao!

frufrupina ha detto...

Serena Pasqua amico mio.

il monticiano ha detto...

Un saluto e tanti auguri pasquali.

FolleRumba ha detto...

un saluto e tanti auguri

ciao follerumba