sabato 5 settembre 2009

Sovversivo N.D.B.




















Cosa hanno in comune secondo voi Nicola Di Bari, la Dittatura Argentina, e la censura???
Apparentemente nulla , ma ecco svelato l'arcano: Durante la dittatura Argentina (1976-1983) oltre a tutte le cose che conosciamo, ne sono successe altre un po' più "Bizzarre" leggete qui .
I versi incriminati sarebbero questi :“Mia fu dolce l’istante in cui tu eri mia / la mia poesia sincera e tutto il mio calore davo a lei
Cosa si nascondera' di cosi' anti fascista in queste parole????
Quando sono stato in Argentina ho notato che uno dei cantanti italiani più famosi e' proprio il simpatico Nicola!
Ma adesso io mi chiedo; e' vero che le spie e i terroristi si confondono e si infiltrano sotto mentite spoglie, ma ve lo immaginate il simpatico Nicola nei panni di un 007 ???
E' vero che inconsapevolmente anche Giuseppe Verdi e' stato inspiratore per una famosa frase sovversiva contro gli austriaci (VIVA V.E.R.D.I.) Viva Verdi. Questo era stato lo slogan delle insurrezioni anti-austriache nel nord Italia. Ma i patrioti non volevano solo esaltare la figura di un grande musicista, ma soprattuto propagandare l'Unità nazionale sotto Vittorio Emanuele Re D'Italia (Viva V.E.R.D.I. = Viva Vittorio Emanuele Re D'Italia).
Quindi in sud America oltre a Garibaldi, c'e stato anche un'altro eroe???
Nicola un'altro eroe dei 2 mondi????

4 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-9kxfOecfBw&feature=related
fle

Nunzio Calò ha detto...

Ma qualcuno ha capito cosa significa "Mia fu dolce l’istante in cui tu eri mia _ la mia poesia sincera e tutto il mio calore davo a lei"?

Gennaro ha detto...

Nunzio in quelle parole sono nascoste azioni sovversive.
Non ti accorgi di come sono drammatiche???

Orval ha detto...

Peccato per quei moti!