lunedì 30 marzo 2009

Il Cimitero della Recoleta


Oggi vorrei parlarvi di uno dei più bei luoghi da me visitati.
Questa naturalmente e' una mia modesta opinione, ma a detta di tante persone questo luogo ispira serenità dolcezza e curiosità.
Il luogo in questione e' "Il Cimitero della Recoleta".


Da piccolo mi ha sempre affascinato percorrere i viali dei cimiteri, con rispetto guardare le tombe e apprezzare la tranquillita' che c'e in quel luogo .

Non credendo nell'aldilà ,e nemmeno in Dio , in queste passeggiate non c'e nessun risvolto religioso , ma credo che quello sia il luogo più democratico al mondo , dove chi "risiede" e' davvero uguale all'altro senza nessuna distinzione (vedi la celebre poesia di Toto "A Livella" ).


A questo punto parlerei del cimitero della Recoleta , che si trova in pieno centro a Buenos Aires, dopo essere passati da vialoni zeppi di auto e confusione ci si trova in un bel parco e dopodiché' si entra in questo cimiteroda un'imponente colonnato.

Subito ci si accorge di entrare in un monumento storico nazionale dove sono sepolti decine di presidente della nazione , con tante targhe di commemorazione e tombe monumentali.
La tomba certamente più famosa e' quella di Evita Peron , l'unica assaltata da turisti stranieri con fotocamere perché e' l'unica personalità sepolta li' ,conosciuta fuori dai confini argentini.

Buttando l'occhio al di la del muro di recinzione si vede la vita caotica e palazzoni della metropoli, ma camminando si nota la cosa strana di questo cimitero , cioe' l'esposizione delle casse .
In effetti la lapide dove da noi ci sono le classiche scritte e foto, li in molti casi non c'e, e si vede direttamente la cassa in bella o anche in brutta mostra.
All'inizio mi ha dato una strana sensazione macabra , poi in fin dei conti pensandoci e' anche questo un modo per far apparire il morto più vicino a noi, questa e' la mia spiegazione .
Insomma un bel cimitero se di un cimitero si può dire che è bello.
MA i cimiteri in fondo cosa sono???
Luoghi per ricordare chi erano coloro che oggi riposano li??
Oppure un luogo dove tutto finisce o dove tutto ha un nuovo inizio??

lunedì 23 marzo 2009

Serve una colletta urgente




















Dopo aver letto questa notizia, mi sono subito messo in agitazione e in allarme.
Non ci posso credere che nel 2007 i nostro onorevoli deputati hanno avuto dei redditi cosi' ridicoli, siamo sicuri che stanotte dormiremo bene??
Facciamo cosi' domani metterò in negozio una cesta con la scritta "Colletta pro-deputati per i redditi 2007 ", siete pregati tutti di contribuire.
Adesso dopo tutte le cose che ci fanno vuoi vedere che ci fanno sentire anche in colpa perché guadagnano cosi' "poco"??
DA loro mi posso aspettare di tutto.

lunedì 16 marzo 2009

Per non dimenticare
















Sono passati 31 anni da quel 16 Marzo 1978.

Io avevo solo 3 anni , e non ricordo nulla di quei giorni, ma da grande poi ho capito cosa successe .
LA scorta dell'Onorevole Aldo Moro fu trucidata da uomnini che credevano di cambiare in quel modo l'Italia .

Non entro in merito sulle vicende politiche di quella tragedia, ma il mio pensiero va a quegli uomini che sono morti per cosa???
Per lo stato ???
Per un'Italia migliore??
O solo perché stavano lavorando??
Io non so' perche' sono morti, ma so' che uno stato e un'Italia migliore non ce li abbiamo ancora .
LA loro ,e anche altre morti e' stata allora vana ???
Se, per assurdo una ragione ci debba essere per forza .

Per chi volesse approfondire la vicenda qui trovate un interessante documentario dedicato a quegli uomini.

mercoledì 11 marzo 2009

Ignoranza amministrativa


Uno dei mali dell'umanità purtroppo e' l'ignoranza che come si sa' benissimo produce indirettamente molti disastri .

A me di discussioni con ignoranti ne capitano moltissime tutti i giorni , ma quello che mi e' capitato qualche anni fa' rimarra' indelebile nella mia memoria (gia' molto robusta).

Tutto successe nell'anno 2006 ,quando l'allora mia ragazza (oggi mia moglie) Sole e io , andammo in Comune per fare alcune domande circa la cittadinanza e la residenza.

Gli impiegati comunali ci accolsero con un leggerissima gentilezza e alle nostre domande ci dettero informazioni molto imbarazzanti.
Ecco come avvennero nello specifico i dialoghi.

G. Gennaro
I. Impiegato
Prima Parte

G. Buongiorno vorrei informazioni circa i documenti occorrenti per la residenza dellla mia ragazza qui in Italia visto che e' Argentina .

I. Ma scusi ma l 'Argentina non si trova nell'Unione Europea???

Seconda Parte

G. Vorremmo sapere in che amministrazione dello stato si presentano i documenti per richiedere la cittadinanza italiana? Premettendo che la mia ragazza e' di origine italiana.

I. Ma no!!!! ma quali documenti ??? Voi non dovete presentare nulla, la sua ragazza ha già l'origine italiana e quindi e' per diritto di "sangue" , gia' italiana , state tranquilli non dovete fare nessun documento!

Ci trattenemmo a stento da una grassa risata davanti ai suddetti impegnati comunali ,e andammo via.
Per la cronaca per presentare la documentazione per la cittadinanza ci siamo rivolti a
  1. Polizia di Stato
  2. Consolato d'Italia a Buenos Aires
  3. Consolato d'Argentina a Roma
  4. Traduzioni ufficiali varie
  5. Prefettura di Bari
  6. 5 kg di documenti e fotocopie varie
  7. Attesa di circa 3 anni
E meno male che non serviva nessun documento!!!

Infine che aggiungere???
Forse dovrei solo sorridere o solo incazzarmi??
MA io poi dico, ma cosa gli costava dire semplicemente "non lo so" , forse avrebbe ammesso la sua ignoranza???
E va be pazienza mica si puo' sapere tutto nella vita, ma almeno non ci avrebbe detto tante cavolate.
Concludendo che dire poi sulla frase " Ma scusi ma l 'Argentina non si trova nell'Unione Europea???", qui e' proprio da licenziare , non ci sono scusanti , e' gravissimo fare un'affermazione del genere, non l'accetto da un impiegato dello stato!!!
Con lo spostamento dei continenti potremmo forse aspettare che tra qualche millennio l'Argentina possa davvero entrare nell'Unione Europea.

lunedì 9 marzo 2009

Topolino e il treno


Ogni tanto faccio qualche viaggetto, anche se ultimamente un po meno per ristrettezze economiche.
Per viaggiare uso anche il treno ,e devo dire che rispetto ad altri mezzi di trasporto e' quello che amo di piu' , un viaggio in treno e' sempre una storia a se .
Qualche anno fa ho anche avuto una carta fedelta' da Trenitalia dove si accumulavano punti in base a chilometri fatti sul treno e ogni tanto mi arrivano delle news da Trenitalia via mail.
E qualche giorno fa mi arriva una mail in cui si annuncia un concorso legato a un'iniziativa di Trenitalia.
Si, non lo metto in dubbio , sara' anche una bella ida coinvolgere i bambini , mettere in palio "fischietti d’argento capotreno", ma io penso , che forse pensare un po di piu ai viaggiatori e alla pulizia dei treni sarebbe stata un'idea molto più gradita.
LA mia mente va' alle toilette dei treni perennemente allagate da liquidi color giallo paglierino in cui puntualmente mi fa schifo entrare per paura di insozzarmi le scarpe.
Immagino quei filmati di pendolari lombardi e non ( poveracci) stipati come sardine nelle poche carrozze messe a disposizione per andare a lavorare.
Ricordo i racconti dei miei cugini (che vivono vicino la Certosa di Pavia e quindi legati al Treno per raggiungere Milano o altre destinazioni) , in cui mi raccontavano di ritardi e cancellazioni fatte senza spiegazioni dal personale.
Ecco immagino tutto cio' e penso ai" F
ischietti d’argento capotreno", immagino anche dove se li potrebbero mettere i mega capi di Trenitalia i suddetti fischietti !!!!!!

mercoledì 4 marzo 2009

Sono il cugino della dottoressa , mi potresti prestare un po di soldi??


Con questa frase si e' presentato qualche mese fa' un uomo , entrando nel mio laboratorio.

La delinquenza violenta mi fa paura , mi terrorizza cosi' come vogliono i politici e i mass media, ma finora per fortuna non sono mai incappato in rapine in banca o in altre situazioni con armi in mano o addirittura omicidi famosi o non (meno male).

Ma ci sono categorie importanti anche nella delinquenza, ci sono i Vip delinquenti , che sono quelli che si prendono i titoloni dei giornali o le interviste , e poi ci sono gli sfigati che non ammazzano nessuno non rapinano nessuno, ma che ci provano con piccoli esperimenti ridicoli di truffe stupidine e in effetti sono i poveri della categoria .
Oggi vorrei parlarvi di questi ultimi , quelli che io considero i proletari della delinquenza , ma che sono anche artisti del crimine non violento , in fondo in fondo attori di strada.

Vi raccontero' quello che mi e' successo e delle risate che mi provoca il ricordo di questo fatto.
Un pomeriggio di qualche mese fa' stavo aprendo il mio laboratorio e all'improvviso mi si avvicino un tizio dall'eta di circa 40 anni.
Tutto trafelato ansimante mi saluta cordialemente e amichevolmente come se fossimo amici di tanti anni, ma in realta' non lo avevo mai visto.
Viene subito al sodo e mi dice" senti come' va', io sono il cugino della dottoressa XXX (chi cavolo la conosce penso io) , mi dovresti fare un favore , mi e' finita la benzina e ho dimenticato il portafogli a casa, non e'che mi potresti prestare un po di soldi??"
LA situazione già molto sporca si fa inquietante quando mi dice che accettava anche 1 o 2 euro!
Un truffatore da 2 euro e' già comico e mi feci una grassa risata, quindi quella risata fu ripagata al solerte truffatore con 2 euro di mancia!
Sapevamo entrambi che non me li avrebbe mai restituiti , ma al ricordo di questo fatto sono contento di aver pagato cosi' un comico truffatore di strada!!
Con questo non difendo i truffatori anzi, ma se fossero tutti cosi' i ladri in Italia sarei contentissimo!!